Taxi e Nuova Mobilità.

I taxi sono senza dubbio un elemento fondamentale della Nuova Mobilità, ma per diverse ragioni – storiche, istituzionali, giurisdizionali, di organizzazione del lavoro e della proprietà – risulta difficile renderli partecipi di un quadro progettuale più vasto. Per questo motivo Nuova Mobilità è lieta di condividere con voi questo comunicato del Forum Internazionale dei Taxi IRU in preparazione del summit COP15 di Copenaghen.

International Road Transport Union, Ginevra, 17 luglio 2009

Il terzo forum internazionale dei taxi IRU pone al centro della sua attenzione le innovazioni tecnologiche dell’industria dell’auto volte a rendere i servizi di taxi ancora più ecologici.
In vista del summit ONU di Copenaghen (COP 15) sul cambiamento climatico, il terzo forum IRU “I taxi per l’aria pulita” si terrà nella stessa capitale danese il giorno 9 ottobre 2009. Il forum passerà in rassegna i potenziali e le opportunità per una mobilità sostenibile oggi disponibili grazie alle innovazioni tecnologiche nell’ambito dei servizi di taxi e dell’industria automobilistica in generale.

Il presidente dell’IRU Taxi Group, Hubert Andela, ha detto: “l’industria automobilistica desidera contribuire a un miglioramento della qualità dell’aria nelle nostre città adottando le tecnologie e i carburanti ecologicamente migliori dato che clienti, istituzioni e mondo del lavoro mostrano una crescente preoccupazione riguardo all’impronta ecologica dei loro spostamenti. Comunque rimane molto da fare da parte dei nostri partner dell’industria automobilistica e dei distributori di carburante. E soprattutto i governi dovrebbero garantire degli incentivi a quegli operatori che utilizzano carburanti e/o veicoli ecologici per garantire a queste tecnologie una veloce penetrazione nel mercato dei taxi, specialmente in questi tempi di crisi economica”.

Secondo una recente indagine IRU l’industria del taxi sta investendo sostanzialmente in vetture e soluzioni operative più ecologiche. In paesi come la Svezia, la Svizzera e la Norvegia la auto ibride rappresentano almeno il 3% del mercato e moltissimi taxi utilizzano combustibili alternativi in molti paesi (Brasile 86%, Bulagria 70%, Germania 22%, Svezia 18%).

Organizzato in collaborazione con il membro danese dell’IRU, Dansk Taxi Rad (DTR), il forum vedrà la partecipazione di rappresentanti di punta dell’industria dell’auto, dei taxi, dei veicoli elettrici e di organizzazioni intergovernative che si rivolgeranno a un pubblico di più di 100 partecipanti tra cui autorità locali e nazionali di tutta Europa e non solo.

* * *
* Per il programma del Forum, click qui
* IRU Taxi/Hire car program – click qui

Dati IRU su
* Penetrazione sul mercato di carburanti “verdi” – qui
* Penetrazione nel mercato dei taxi dei veicoli ibridi – qui

* Press contact: Juliette Ebélé, +41 22 918 27 07, Press@iru.org

Rispondi