Linee guida per la stesura di una presentazione per Nuova Mobilità

Come probabilmente già sapete Nuova Mobilità vuole essere un progetto collaborativo che riesca a mettere in relazione tra di loro le varie realtà italiane che operano nel campo della sostenibilità dei trasporti.
Per questo siamo contenti di ricevere qualsiasi pezzo ben scritto che parli di progetti e realtà di lavoro all’avanguardia nel nostro settore di interesse, a maggior ragione se parla di strumenti e modalità di approccio potenzialmente applicabili ovunque o quasi.

Potreste avere intenzioni di mandarci: a) un articolo che abbia a che fare con esperienze in fase progettuale, di attuazione o già concluse, afferenti al campo della Nuova Mobilità oppure b) un profilo della realtà (azienda, associazione, gruppo informale etc) nella quale vi trovate ad operare. La miglior fonte di ispirazione alla quale fare riferimento per apportare il vostro contributo è probabilmente rappresentata dai post di Nuova Mobilità e World Streets. Al di là di questo concedeteci la presunzione di suggerirvi alcune linee guida da seguire per scrivere il vostro pezzo nella maniera più efficace e chiara possibile.

Nel caso vi riconosciate nel punto a) pubblicheremo presto le linee guida da seguire per l’invio di un articolo. Se invece avete intenzione di inviarci un ritratto della vostra organizzazione andate avanti a leggere.

Chi è il benvenuto su Nuova Mobilità:

Nuova Mobilità è lieta di ricevere e pubblicare articoli di autopresentazione di realtà operanti nell’ambito della sostenibilità dei trasporti, delle città e della vita delle quali pensiamo che i nostri lettori vogliano sapere qualcosa. Che si tratti di programmi o di attività su scala nazionale, regionale o anche solo di quartiere, gestiti da realtà istituzionali piuttosto che da ONG, l’importante è che possano rappresentare un modello di riferimento per eventuali studi ed eventuali repliche in altri posti. Siamo anche interessati al lavoro che si svolge nei laboratori di ricerca universitaria e negli uffici delle agenzie di consulenza sulla mobilità.

Daremo anche spazio a realtà operanti con scopo di lucro che ci sembreranno poter dare un possibile contributo alla soluzione di almeno una parte dei problemi della mobilità sostenibile. Ci sono numerosissime attività all’interno del settore della nuova mobilità dove ci si può impegnare per guadagnarsi da vivere. Ma nello stesso tempo vogliamo tranquillizzare i nostri lettori che qui nessuno troverà la sponda giusta per rifarsi una reputazione. Non abbiamo tempo per questo.

In altre parole stiamo cercando informazioni di prima mano per i lettori di Nuova Mobilità. Vogliamo che lascino la nostre pagine web contenti di sapere qualcosa di più di voi e del vostro (e nostro) lavoro, meglio ancora se con qualche idea in più su quello che potrebbero essere in grado di fare per favorire la sostenibilità dei trasporti e delle loro vite.

Quello che vi chiediamo di evitare è di cadere nella tentazione di farvi uno spot pubblicitario. Il tono della presentazione dovrebbe essere improntato alla massima imparzialità, cercando di farla assomigliare il più possibile a quella che sarebbe una analisi indipendente e critica del vostro lavoro.

I contenuti:

La presentazione di una attività dovrebbe avere una lunghezza compresa tra le 300 e le 3000 parole. Tenete sempre presente che l’attenzione media del lettore dura non più di 5-10 minuti. Per questo, per coloro desiderosi di approfondire l’argomento che proponete, siete caldamente raccomandati di inserire dei link.

Quasi sicuramente è superflua, ma quella che segue è una lista delle cose che i nostri lettori si aspettano di trovare nella descrizione della vostra attività:
• Chi siete
• Cosa fate
• Come siete partiti
• Come lo fate
• Perché lo fate
• Come fate a finanziarvi
• Come e se lavorate in collaborazione con altre realtà
• Dove trovare ulteriori approfondimenti sul vostro lavoro (strumenti utilizzati, risultati ottenuti etc.)
• Quali sono i vostri programmi per il futuro

Può essere molto utile inviare foto e/o dei logo che possano aiutare la comprensione del lettore e a catturarne l’attenzione.

Vi consigliamo inoltre di rivolgervi ai lettori come ci si rivolge a un gruppo di pari, che di questo in effetti si tratta, utilizzando un linguaggio schietto e cercando di evitare l’autocompiacimento. Cercate di condividere con il nostro pubblico non solo quello che avete imparato, ma anche quello che vi è costato ottenerlo, qualche volta con fatica, attraverso la vostra esperienza sul campo. Può darsi che il lettore sia interessato a replicare il vostro metodo in toto o anche solo in qualche sua parte. Per questo la vostra esperienza riguardo a potenziali problemi, situazioni difficili, da evitare o da prevedere, potrà essere preziosa.

Se vi siete trovati in qualche situazione nella quale vi siete trovati a dover cambiare strategia, battere in ritirata o difendervi a denti stretti, siamo sicuri che i nostri lettori saranno contenti di leggere anche di queste difficoltà. Bisogna sapere quanto può essere dura… ma anche capire che con una preparazione adeguata, un continuo monitoraggio dei risultati, spirito di adattamento, tanta energia e altrettanto cervello ognuno può fare la sua parte.

Dal punto di vista del lettore:

Tenendo presente che i nostri lettori vengono da esperienze molto diverse tra loro cerchiamo di offrirgli articoli facilmente leggibili e ad alta densità di informazioni che trattino l’argomento, qualunque esso sia, dal loro punto di vista.

Vi invitiamo a partire cominciano a pensare a cosa può cercare il lettore del nostro blog. Probabilmente informazione, ma anche ispirazione quanto meno nella stessa misura. Possibilmente scritto in una maniera coinvolgente; si tratta spesso di persone molto indaffarate e c’è molta competizione sul loro tempo e la loro attenzione.
Per domande, suggerimenti, indicazioni potete scrivere o chiamare..

Enrico Bonfatti
| editore@nuovamobilita.org | Skype: nuova.mobilita |
|

Rispondi