Nuova Mobilità: cosa la fa funzionare.

Nuova Mobilità e World Streets sono dei quotidiani di informazione i cui contenuti derivano principalmente da un insieme coerente di programmi generali, mediati da una rete di relazioni collaborative che sono state costruite negli ultimi vent’anni, che coinvolgono circa duemila colleghi e amici esperti nel campo della mobilità sostenibile in tutto il mondo, con l’obiettivo di favorire pratiche e politiche a supporto della sostenibilità dei trasporti.

“I problemi non possono essere risolti
allo stesso livello di consapevolezza che li ha creati”
— Albert Einstein —

La New Mobility Agenda, attiva dal 1988, fornisce una strategia unificatrice di base, le solide fondamenta sulle quali costruire tutto il contenuto e il lavoro di World Street e Nuova Mobilità. Sul menù alla vostra sinistra, nella sezione più in alto (“è la prima volta?”), potete trovare la summa dei principi ispiratori della filosofia della New Mobility Agenda, che potete trovare anche in inglese in questa pagina.

Programmi obiettivo:

La NMA è organizzato intorno a un ampio spettro di programmi obiettivo, a carattere collaborativo e continuativo, finalizzati ad affrontare uno o più dei blocchi costitutivi (anche se ne mancano molti all’appello) della Nuova Mobilità, così come sono elencati nel testo scorrevole sempre nel menù a sinistra (“I mattoni della Nuova Mobilità”). Dal suo nascere nel 1988 la NMA ha sviluppato oltre due dozzine di questi programmi, e la lista che segue riporta quelli attualmente più attivi. Ogni programma disponde del proprio sito web, forum di discussione e biblioteca.

Non è sicuramente fuori posto sottolineare qui l’orizzonte temporale di 2-4 anni per il raggiungimento di obiettivi sostanziali che ispira tutte queste iniziative — e della crescente importanza della riduzione delle emissioni di CO2 come obiettivo guida delle politiche e delle pratiche riformatrici in un settore che è responsabile di quasi un quarto di tutte le emissioni. Questo è il nocciolo duro di tutta la NMA.

[Quanto segue è solo un elenco dei singoli programmi raccolti sotto la NMA. In un seconod momento forniremo una breve descrizione introduttiva a ciascuno di essi. Per il momento ogni link vi porta al programma indicato.]

Programma e gruppi attivi nella New Mobility Agenda:

1. The New Mobility/Climate Emergency Project- http://www.newmobility.org
2. World Streets – http://worldstreets.org/
3. Nuova Mobilità – http://nuovamobilita.org
4. New Mobility Partnerships – www.newmobilitypartners.org
5. World Carshare Consortium – www.worldcarshare.com
6. World City Bike Implementation Strategies – http://www.worldcitybike.org/
7. Journal of World Transport Policy and Practice – www.journal.newmobility.org
8. xTransit – Shared small vehicle systems – www.xtransit.org
9. World Car Free Days / New Mobility Weeks – http://www.worldcarfreedays.com/
10. Kyoto World Cities – http://www.kyotocities.org
11. Lots Less Cars in Cities (Idea factory) – www.lotslesscars.org
12. New Mobility City Dialogues – http://www.dialogues.newmobility.org
13. Land Café: Value capture and land tax reform (Forum) – http://www.landcafe.org/
14. Global South – http://groups.yahoo.com/group/sustran-discuss/
15. Gatnet: Gender, Equity and Transport Forum – http://www.gatnet.net/
16. New Mobility Media Partnerships – www.media.newmobility.org
17. International Advisory Council – http://ecoplan.org/briefs/general/panel.htm
18. New Mobility Knowledge Environment http://www.knowledge.newmobility.org
19. Knoogle 1.1 – http://www.knoogle.net/
20. Talking New Mobility (all discussion fora)– http://www.talking.newmobility.org
21. World Eyes on the Streets Sentinels network – http://tinyurl.com/ws-sentinels

Esempio di copertura e di partecipazione

Potrebbe essere interessante porre un attimo di attenzione sul messaggio che trasmette la mappa seguente, che riporta semplicemente le localizzazione dei visitatori del sito della NMA nella mattina del 26 agosto: dà una chiara indicazione dei luoghi dove la ricerca di nuove e idee e soluzioni è più intensa. E’ un’immagine abbastanza rappresentativa dello schema abituale di questo progetto.

Per finire, una veloce occhiata alla mappa dei visitatori del World Carshare Consortium nello stesso momento. Questo ci dice dei luoghi dove il car sharing è più popolare oggi.

Sembra buono, ma è ben lontano dal bastarci. Il nostro obiettivo è di far arrivare il car sharing in ogni città del pianeta. Si tratta di una parte essenziale del nostro futuro sostenibile.

Rispondi