Il Civis: il futuro di lusso dei BRT?

Sono iniziate ad Agosto, a S.Lazzaro di Savena, le prove in automatico del filobus a guida ottica Civis. Si tratta di una tecnologia che consente al filobus di seguire una traccia ottica posta sulla sede stradale in modo da potersi avvicinare moltissimo ai marciapiedi nelle fermate, garantendo così al filobus un’accessibilità paragonabile a quella della metropolitana.

Le prove consistono nel fare seguire al filobus la sua traccia al suolo per la guida in automatico nella modalità assistita. Il volante si muove da solo senza l’aiuto del filoviere. L’autista, comunque, non è esente dalla guida: deve prestare attenzione al traffico e in qualsiasi momento, avendo la modalità manuale la priorità su quella automatica, può impugnare il volante e correggere le manovre.

Per saperne di più:
http://www.comune.bologna.it/civis/

Rispondi