Car2go arriva ad Amburgo

Car2go, la compagnia di carsharing partecipata da Daimler, sbarca nella metropoli tedesca con un parco auto di 300 Smartfortwo. L’area sulla quale dovranno venire lasciate le auto al termine di spostamenti di sola andata si estende per i 65 chilometri quadrati interni alla circonvallazione.

La multinazionale tedesca dell’auto sta investendo molto nel settore del car sharing, essendo già presente nelle città di Ulm (Germania) e Austin (Texas) con un parco veicoli complessivo di 600 automobili utilizzate da 35mila utenti (significa che più di 50 persone utilizzano la stessa auto, mediamente tra le 4 e le 8 volte al giorno). L’anno scorso Bodo Uebber, responsabile finanziario di Daimler, aveva dichiarato a Financial Times Germany che “il settore presenta possibilità di profitto paragonabili a quelli del comparto manufatturiero”.

Per quanto riguarda Amburgo il prelievo dell’auto è possibile in modo spontaneo e senza prenotazione. Il parcheggio può avvenire ovunque all’interno dell’area di operazioni senza vincoli di orari od obblighi di pedaggio anche dove previsti. Sono stati messi a disposizione delle auto in condivisione anche 116 posti auto riservati tra i quali alcuni presso la stazione centrale. Per il pieno (compreso nella tariffa oraria) ci si può rivolgere a 8 distributori convenzionati.

Il costo è di 29 centesimi al minuto oppure di 14.90€ all’ora, e il sistema prevede che venga sempre addebitata la tariffa più conveniente. A questi c’è da aggiungere un una tantum di registrazione di 29€

Per il servizio verranno utilizzate delle vetture ibride costruite appositamente per il car sharing equipaggiate di touch-screen per l’accesso, pannello solare sul tettuccio utilizzato anche per la ricarica delle batterie che consentono un notevole risparmio di carburante. Il tettuccio consente anche di alimentare l’aria condizionata quando l’auto viene parcheggiata in un luogo esposto al sole, diminuendo significativamente la temperatura interna dell’auto.

##########

Liberamente tratto e tradotto da

European Community for Mobility Management

Carsharing.us

Pubblicato da

Enrico

Enrico Bonfatti, dopo aver vissuto e lavorato nella industriosa Lombardia, si è ritirato oggi in una ridente frazione montana delle prealpi venete. Ha avuto il privilegio di poter sperimentare la vita senza il possesso dell’automobile per tredici lunghi anni. Ultimamente lo ha perso a causa del mutato contesto nel quale si trova a vivere e delle politiche di smantellamento del trasporto pubblico in atto ormai da diversi anni nel nostro paese e non solo. Ha dato vita a questo blog nell’ormai lontano 2009, spinto dalla necessità di preservare, per quanto possibile, il quartiere dove viveva dal quotidiano assalto delle lamiere.

Rispondi