xCars: per una nuova motorizzazione su Facebook

FB xcars - new ways of owning and using cars 19oct13– – > Check it out at https://www.facebook.com/groups/worldcarshare/

Un “esperimento di crowd thought” su Facebook, aperto a chiunque desideri approfittare dell’occasione per esprimere idee, critiche e proposte –  o anche solo dare un’occhiata a quello che si sta muovendo in questo campo. L’idea di fondo è quella di prendere in considerazione uno spettro molto ampio di temi riguardanti le “auto urbane del futuro” e provare a realizzare una sintesi dei diversi frammenti per formarsi un punto di vista utile (o più punti di vista utili) sui dieci anni che ha di fronte l'”automobile moderna”.

A partire dalla ricca base fornita dal World Carshare Consortium, che per ormai quasi 15 anni ha concentrato la sua attenzione sulle diverse modalità di carsharing che si stanno velocemente moltiplicando prendendo un ruolo sempre più importante tra le opzioni di mobilità disponibili nelle città di tutto il mondo – come potete verificare su

http//worldcarshare.com 

http://www.facebook.com/groups/worldcarshare/

http://groups.yahoo.com/group/WorldCarShare,

ci piacerebbe adesso allargare il campo di esplorazione per analizzare quello che potrebbe essere il futuro dell’automobile nelle città, partendo dalla nuove modalità di utilizzare e possedere l’auto in questo secolo ancora nuovo.

Il carsharing ha un futuro per molti versi sorprendente e sicuramente molto differenziato, e infatti questo sviluppo è già in atto oggi e verrà adeguatamente seguito. Ma nel nostro tentativo c’è molto più di questo. Potete seguire lo sviluppo di questo discorso su  http://xcar.org. O, meglio ancora, potete prenderne parte.

# # #

Articolo originale: xCars: new ways of owning and using cars on Facebook

Pubblicato da

Enrico

Enrico Bonfatti, dopo aver vissuto e lavorato nella industriosa Lombardia, si è ritirato oggi in una ridente frazione montana delle prealpi venete. Ha avuto il privilegio di poter sperimentare la vita senza il possesso dell'automobile per tredici lunghi anni. Ultimamente lo ha perso a causa del mutato contesto nel quale si trova a vivere e delle politiche di smantellamento del trasporto pubblico in atto ormai da diversi anni nel nostro paese e non solo. Ha dato vita a questo blog nell'ormai lontano 2009, spinto dalla necessità di preservare, per quanto possibile, il quartiere dove viveva dal quotidiano assalto delle lamiere.

Rispondi