Gran Bretagna: ignoranza del codice e aggressività verso i ciclisti.

Un’indagine  condotta in Gran Bretagna rivela l’ignoranza degli automobilisti inglesi a proposito delle regole del codice della strada che devono osservare i ciclisti. Il campione di 1000 automobilisti intervistati in tutto il Regno Unito ammette di perdere regolarmente le staffe con i ciclisti che secondo loro non stanno rispettando il codice stradale o stanno pedalando senza la dovuta attenzione.

Il 39 per cento degli intervistati confessa di essersi arrabbiato con un ciclista. Gli uomini sono maggiormente inclini a manifestare aggressività al volante e si arrabbiano di più delle donne: complessivamente 42% contro il 37.5%. La zona più “rabbiosa” è il sud-est, dove l’80% degli automobilisti ha aggredito verbalmente un ciclista.

Per quanto riguarda il codice della strada, l’81% degli automobilisti ritiene che i ciclisti siano obbligati a rimanere sul lato sinistro della carreggiata. Ma è perfettamente legale che un ciclista pedali in mezzo alla strada. Similmente, il 65% degli automobilisti crede erroneamente che i ciclisti debbano utilizzare la corsia ciclabile dove esistente – ma i ciclisti possono anche starne fuori senza infrangere la legge.

Più della metà degli intervistati – il 53 per cento – crede che ai ciclisti non sia permesso percorrere strade a doppia corsia per senso di marcia. E il 55% pensa che bisognerebbe imporre per legge ai ciclisti un’assicurazione obbligatoria.
Il 73% dei britannici e il 92% dei Londinesi crede che i ciclisti non possano pedalare affiancati due a due. E ancora, invece, questo è permesso dalla legge.

Infine l’indagine rileva che il 35% degli automobilisti non controlla dietro di sè prima di aprire la portiera dell’auto quando questa è parcheggiata lungo la strada.

Da Allinx

#######################################

Allinx, è un’associazione europea di professionisti operanti nel campo della mobilità sostenibile e del mobility management.

 

Rispondi