Automobilisti come vittime (o democrazia in ritardo).

Automobilisti come vittime

Dopo un secolo di dominazione incontestata e incontestabile, di pace e appagamento, gli automobilisti di tutto il pianeta si trovano improvvisamente ad affrontare un processo di transizione verso un mondo molto diverso fatto di privilegi e limiti, leggi e imposizioni, regole economiche e tariffarie. E, ovviamente, dal loro punto di vista si considerano vittime perché vedono l’accesso automobilistico al loro territorio ridotto passo dopo passo a parti sempre più piccole del paesaggio urbano dove sono stati a lungo sovrani incontrastati. Continua a leggere Automobilisti come vittime (o democrazia in ritardo).

Gran Bretagna: ignoranza del codice e aggressività verso i ciclisti.

Un’indagine  condotta in Gran Bretagna rivela l’ignoranza degli automobilisti inglesi a proposito delle regole del codice della strada che devono osservare i ciclisti. Il campione di 1000 automobilisti intervistati in tutto il Regno Unito ammette di perdere regolarmente le staffe con i ciclisti che secondo loro non stanno rispettando il codice stradale o stanno pedalando senza la dovuta attenzione. Continua a leggere Gran Bretagna: ignoranza del codice e aggressività verso i ciclisti.

Per un Code de la Rue brasiliano

di Eric Britton

Cari amici Brasiliani, con il dovuto rispetto, vi proporrei di organizzarvi al fine di ottenere un risarcimento appropriato per il tragico e stupido episodio di Venerdì a Porto Alegre. Penso che questa sia un’occasione unica per far compiere a un’amministrazione scossa qualcosa di importante e di ampie vedute. Il momento è tutto in casi come questo. Dovreste essere oggi molto più in grado di una settimana fa di precisare i vostri bisogni. E tra un mese, quando gli animi si saranno raffreddati, ci sarà molto meno spazio per avanzare delle proposte. Continua a leggere Per un Code de la Rue brasiliano

Lamezia, Porto Alegre: “episodi” su cui riflettere.

Nemmeno tre mesi fa la tragedia di Lamezia Terme che vedeva la morte di sette ciclisti falciati da un’automobile proveniente in senso opposto durante un sorpasso. E’ di venerdì un altro episodio – questa volta a Porto Alegre, Brasile – dalle conseguenze fortunatamente meno gravi ma probabilmente molto più preoccupante se si considera la dinamica di quanto avvenuto. Sono cose di fronte a cui le parole mancano o, quando ci sono, rischiano di gettare benzina sul fuoco. Forse questo post di Eric Britton, pubblicato ieri su World Streets, riesce a mantenere il giusto equilibrio tra indignazione e uso della ragione. Continua a leggere Lamezia, Porto Alegre: “episodi” su cui riflettere.