A 30 la gente è contenta.

Si è conclusa domenica a Milano l’esperienza “Zona 30 gente contenta”, nell’area delle vie Don Bosco, via Scrivia, via Tagliamento e piazza San Luigi, che ha consentito a residenti e utenti della strada di toccare con mano i vantaggi della moderazione del traffico.
TréntaMI: ZONA 30 gente contenta è la prima sperimentazione a Milano di ZONA 30 organizzata dalle associazioni Genitori Antismog e FIAB Ciclobby, con la consulenza dell’architetto ed urbanista Matteo Dondé e con il contributo dei residenti e cittadini. Continua a leggere A 30 la gente è contenta.

Honk! Fisica della velocità.

Oggi proponiamo l’ultima delle infografiche realizzate per sensibilizzare sul tema della riduzione di velocità: vengono illustrate le conseguenze dell’impatto su un pedone che compare a 12 mt di distanza da un’auto guidata a diverse velocità, paragonate a quelle di una caduta in verticale da un balcone. Da notare che i dati utilizzati si riferiscono a condizioni ottimali della strada e della vettura, con un conducente attento che non sta usando i social…

Fatene un buon uso. 🙂 Continua a leggere Honk! Fisica della velocità.

Honk! Velocità e probabilità di decesso.

Un’altra infografica, sempre dal World Resources Institute, per mettere in rilievo le potenzialità del risparmio di vite umane di un abbassamento generalizzato delle velocità di circolazione.

Per chi desidera approfondire l’argomento delle “Città Lente” segnaliamo il post di ieri e l’ultimo numero del World Transport Policy and Practice (a rischio di chiusura per mancanza di fondi, se pensate di poter fare qualcosa non esitate a contattarli) interamente dedicato alla riduzione della velocità di circolazione.
Continua a leggere Honk! Velocità e probabilità di decesso.

Per una città lenta: lo Slow City Reader.

Una Città Lenta è una visione dello sviluppo urbano e un obiettivo chiaramente quantificabile il cui primo passo consiste nell’ (a) azzerare gli incidenti urbani e i loro costi umani ed economici, attraverso la (b) riduzione delle velocità di circolazione di tutte le componenti del traffico. Questo dà alla città un obiettivo facilmente misurabile (numero degli incidenti e feedback raccolti da sistemi ITS localizzati sulle strade e all’interno delle vetture) a fini gestionali e valutativi e una piattaforma innovativa utile per sviluppare e servire altri progetti e programmi sostenibili coerenti con l’argomento. Continua a leggere Per una città lenta: lo Slow City Reader.

Honk! Velocità e distanza di fermata

Oggi un’altra infografica che fornisce i dati sugli spazi necessari a fermarsi in caso di frenata improvvisa a diverse velocità; inutile dire che la distanza di fermata è una funzione esponenziale della velocità di circolazione. Sotto un piccolo video per sottolineare la VITALE differenza tra velocità anche solo leggermente diverse (che sarà mai oltrepassare il limite di 6/7 km/h?): Continua a leggere Honk! Velocità e distanza di fermata

Honk! Progettazione di strade sicure.

Quanto sono noiose le rotonde, costringono a continue deviazioni dalla traiettoria migliore e fanno pure venire un po’ di nausea. Ma non sono niente se paragonate alle cunette che ci fanno “riaffacciare” la prima comunione, ci credo che in molte città siano al bando. Ma forse questi accorgimenti così fastidiosi quando guidiamo la nostra auto una ragione di esistere ce l’hanno. Qui sotto un’infografica tradotta dal sito del World Resources Institute.

World Resources Institute (WRI) è un’organizzazione di ricerca presente in più di 50 paesi, tra cui Brasile, Cina, Europa, India, Indonesia, Messico, e USA.

Tutte le infografiche di NM sui benefici della riduzione di velocità a questo link.

Honk! Quanto tempo perdete a 30 km/h

Oggi la prima di una serie di infografiche potenzialmente utili a chi si impegna per ridurre i limiti di velocità nelle aree urbane. Il clic sull’immagine permette di scaricarla in formato un po’ più grande.

Molte persone temono che ridurre i limiti di velocità nelle aree urbane causi un drammatico incremento dei tempi di viaggio. Tuttavia le  velocità medie di circolazione sono determinate molto più dalla frequenza degli incroci che dai limiti di velocità.  Secondo questa infografica di ville30.org, ridurre il limite di velocità da 50 a 30 km/h nelle aree urbane porterebbe un incremento dei tempi di viaggio di 18 sec/km. Uno spostamento tipo di 5 km richiederebbe circa un minuto e mezzo in più…

Incontri con i cittadini a Bologna (progetto “Discovery Zone 30”)

Bologna 27gennaio2015In questi ultimi giorni ho avuto il piacere di intervenire in occasione di un paio di incontri con i cittadini organizzati nell’ambito del progetto “Discovery Zone 30”, curato dall’associazione bolognese L’Altra Babele e coadiuvato da altre realtà associative (tra cui la nostra, Nuova Mobilità).

Qui a Bologna l’interesse sul tema della vivibilità dei quartieri è molto alto, e progetti come questo, peraltro fattibili grazie anche all’appoggio concreto dell’amministrazione (cosa che non sempre ho riscontrato in altre città in cui ho vissuto), trovano un buon riscontro da parte dei cittadini e ottengono risultati interessanti anche dal punto di vista delle proposte tecniche. Continua a leggere Incontri con i cittadini a Bologna (progetto “Discovery Zone 30”)

#Velolove: il 14 giugno a Roma per i 30 all’ora.

2014-05-26-214127_697x645_scrotSe a Parigi il limite di 30 km/h diventerà una realtà in un futuro abbastanza prossimo, a Roma comincia in questi giorni a muoversi qualcosa nella stessa direzione: il coordinamento Salvaiciclisti e la Rete Mobilità Nuova organizzano Velolove, manifestazione in favore di una nuova mobiltà urbana che si terrà a Roma domenica 14 giugno, che avrà al centro delle proprie proposte quella del limite di velocità dei 30 km/h di default sulla rete stradale capitolina. Diverse le iniziative promosse nell’ambito della manifestazione, dal bike polo all’album di figurine dei ciclisti urbani (qui potete scaricare una completa e dettagliata descrizione dell’evento). Di seguito un estratto del comunicato stampa inviatoci dall’organizzazione. Continua a leggere #Velolove: il 14 giugno a Roma per i 30 all’ora.

Parigi a 30 all’ora!

france paris 30 kph sign

La neo eletta sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, ha preparato un rivoluzionario progetto di mobilità sostenibile grazie al quale la velocità massima consentita su tutte le strade cittadine sarà quella di 30 km/h.

Uniche eccezioni pochi assi di penetrazione nella città e lungo la Senna, dove il limità sarà di 50 km/h, e la circonvallazione esterna  (périphérique)  dove il limite è stato recentemente portato da 8o a 70 km/h. All’altro estremo di questo spettro di velocità ci sono un certo numero di “zone di incontro” (zones de rencontre)  sparpagliate per la città dove pedoni e ciclisti hanno sempre diritto di precedenza e le automobili devono viaggiare a 20 km/h. Genuina révolution à la française.

Continua a leggere Parigi a 30 all’ora!