Fine della strada? Una sfida al senso comune.

È ormai quasi un secolo che in tutto il mondo si avverte il bisogno di fare spazio alle automobili. Così quando il traffico raggiunge livelli intollerabili la risposta più immediata, non importa quanto costosa, è quella di aggiungere capacità stradale, allargando strade preesistenti o costruendone di nuove. A niente finora è servita la constatazione unanimemente condivisa che l’ampliamento di capacità genera traffico aggiuntivo e quindi nuova congestione. In Inghilterra il governo ha varato nel 2014 un ambizioso programma di ampliamento della rete stradale; Campaign to Protect Rural England (CPRE) ha risposto commissionando una ricerca all’agenzia di consulenza Transport for Quality of Life che ha preso in esame decine e decine di casi di ampliamento della capacità stradale completati negli ultimi due decenni, che dimostra ancora una volta quello che tutti sanno già. Quella che segue è l’introduzione alla sintesi dei risultati della ricerca divulgata da CPRE che pur riguardando specificamente il Regno Unito può tornare molto utile un po’ in tutto il mondo e quindi anche da noi, sempre che la si voglia tenere in considerazione. Continua a leggere Fine della strada? Una sfida al senso comune.

Miti Urbani: congestione ed emissioni di CO2

Dalla rubrica del City Observatory intitolata “Mythbusters” dalla serie televisiva che utilizzava una cosa chiamata “scienza” per verificare la veridicità di alcune affermazioni comunemente riconosciute come inconfutabili, riportiamo la demolizione dell’argomento, utilizzato dai costruttori di tutto il mondo, secondo il quale la congestione e i problemi che ne derivano si risolvono con l’allargamento delle strade. Continua a leggere Miti Urbani: congestione ed emissioni di CO2

La città vera e la città finta

Riporto un articolo molto interessante scritto da Paolo Massi sul proprio blog Leggenda Urbana riguardante la contrapposizione tra le città finte (gli outlet) e le città vere dove viviamo quotidianamente.

A quanti di voi è capitato di andare all’Outlet solo per fare una passeggiata?

Continua a leggere La città vera e la città finta

Pensare fuori dalla scatola – II

Cosa è successo alla sicurezza?

Anche i punti di vista degli ingegneri sulla sicurezza attirarono la mia attenzione dato che le valutazioni sembravano essere fatte essenzialmente in termini di incidenti riportati e utilizzando standard e procedure discutibili; più incidenti significavano più probabilità di un intervento. Gli incroci più soggetti ad interventi erano quelli dove venivano riportati un numero minimo di incidenti – e se si trattava di incidenti gravi o mortali questo minimo si abbassava. Le vie cittadine venivano prese in considerazione quando la velocità media era ben al di sopra del limite consentito o quanto troppi automobilisti si schiantavano contro gli alberi dei viali. Continua a leggere Pensare fuori dalla scatola – II

Pensare fuori dalla scatola (diventiamo irragionevoli).

Una volta che ci siamo comodamente sistemati nella nostra scatola – una scatola che, ovviamente, non possiamo nè vedere nè giudicare (quale scatola?) – ci abituiamo a pensare alle cose che vediamo come “al modo nel quale va il mondo”. E da qui ci vuole veramente poco a diventare una “persona pragmatica e ragionevole”.  Posso solo citare Bernard Shaw quando, tanto tempo fa diceva: “La persona ragionevole si adatta al mondo; quella irragionevole persiste nel tentare di adattare il mondo a se stesso. Quindi tutto il progresso dipende dalle persone irragionevoli.” Vediamo se Preston Schiller ci può aiutare a uscire dalla nostra scatola automobilistica. Continua a leggere Pensare fuori dalla scatola (diventiamo irragionevoli).

Breathing the lovely morning air in Delhi traffic

Breathing the lovely morning air in Delhi traffic GUEST POST.  “Anyone who has sat in traffic in an Indian city knows what it feels like to be blasted in the face by the exhaust of a neighboring vehicle.  Despite the potentially important health risks that may be involved with such encounters, relatively few studies have measured in-traffic air pollution in developing world cities, where the combination of congested traffic and high-emitting vehicle fleets make “in-your-face” exposures a feature … Read More

via The Streets of India

Un fenomeno non nuovo…